Il punto più vicino al cielo

La copertina del libro
Il punto più vicino al cielo

Marcello Mastroianni, in una intervista televisiva ad Enzo Biagi, avvenuta un paio d’anni prima della morte, alla domanda “Quale film vorrebbe interpretare” rispose che avrebbe voluto interpretare Tarzan. Un vecchio Tarzan nel mondo di oggi. E questo, per puro caso, è proprio il “leitmotiv” del romanzo “Il punto più vicino al cielo”.
Un giornalista ormai cinico, ridottosi a “ghost writer”, compilatore di false autobiografie di personaggi celebri, viene assoldato da un nobile inglese. Nella tenuta di Greystoke, nell’attesa dell’apertura del testamento di Lady Gwendoline, fa la sua improvvisa apparizione un personaggio “deja vu”. E il vecchio John Clayton (Tarzan), strappato alle sue foreste da una guerra civile e riportato in patria, non riuscirà a reinserirsi nella vita di tutti i giorni divenendo facile preda di sciacalli di ogni tipo tra vicende grottesche, situazioni ironiche e momenti commoventi. Il vecchio Clayton riuscirà a riscattarsi, tra lo stupore dei concittadini, con una malinconica fine degna della sua antica fama.
Purtroppo Mastroianni non c’è più.

PRESS NEWS ITALY

Novità editoriali. 

 

pressnewsitaly@gmail.com